LA POCHETTE DELLE EMERGENZE| PER UNA BORSA MINI

Ciao a tutti!

Ultimamente sto usando delle borse molte piccole, non ho bisogno di portarmi tante cose dietro e quindi ho ridotto le dimensioni del mio ‘bagaglio’ quotidiano. Ovviamente avendo uno spazio più contenuto da riempire, ho bisogno di una pochette per le emergenze che entri nella mia tracolla.

Avevo già realizzato un articolo sulla mia pochette per emergenze, ma per una borsa grande e per altre esigenze, vi lascio l’articolo qui: La pochette delle emergenze!

Quella che sto usando per le borse mini è lei:

IMG_7912.JPG

E’ una pochette semplicissima, ce l’ho da tanti anni e in commercio ce ne sono anche di più carine. Un requisito che deve avere è l’impermeabilità, così da scongiurare eventuali fuoriuscite di prodotti.

IMG_7921.JPG

  • SALVIETTE IGIENIZZANTI Speedy care: per me sono indispensabili, queste sono quelle più slim che ho trovato e svolgono bene la loro funzione. Ce ne sono di tante tipologie diverse come ad esempio quelle deodoranti e intime, costano 0.99€ e le trovo da Acqua&Sapone.
  • SAPONE IN FOGLI Tiger: questo lo porto sempre, ovunque io vada. Molto spesso non trovo il sapone nei bagni e questo mi ha salvato la vita! Lo trovate anche su Internet ed è comodissimo.
  • HAND CLEANSING GEL Merci Handy: è un igienizzante mani, questo è un formato mini che ho acquistato con i saldi da sephora. Prodotto gradevolissimo anche nella profumazione, svolge bene la sua funzione e apprezzo le dimensioni ridotte.

IMG_7924

  • Travalo: questo è un vezzo, è molto utile per rinfrescare il profumo durante la giornata. Occupa pochissimo spazio ma contiene molto prodotto.
  • Specchietto: DEVE ESSERCI SEMPRE!
  • Mollettina ed elastico: questi sono indispensabili! Se mangio devo legare i capelli, se li ho in disordine li devo raccogliere, insomma servono sempre. Li presto anche ad amiche e alla mia mamma 🙂

IMG_7926

  • Glasses wipes W7: queste salviettine pulisci occhiali sono pazzesche, rimuovono lo sporco e gli aloni dalle lenti in un batter d’occhio. Costano poco, le trovo da Lidl e all’interno della confezione ce ne sono tante.
  • Pochettina Farmacia: di solito porto sempre con un me un copriwater, dei cerotti e uno scovolino/ filo interdentale possono tornare sempre utili non solo a me ma anche a chi mi sta intorno.

Questo è tutto. Voi che borsa usate? Avete una pochette per le emergenze? Fatemelo sapere, sono curiosissima! Vi bacio ❤

IrisBlonde

 

MY MAKEUP BAG

Ciao a tutti!

Stavo sistemando la mia borsa ed ho pensato di dedicarle un po’ di spazio all’interno del mio blog, ho realizzato un video in cui vi faccio vedere cosa porto con me:

In questo articolo però parleremo della mia MAKEUP BAG, vi premetto che io non porto tantissimi trucchi con me, il makeup resiste abbastanza bene e ho giusto bisogno di effettuare qualche ritocchino durante la giornata.

IMG_5809

Porto sempre con me una cipria, sto usando LACIPRIA29di Deborah che non mi piace molto ma per i ritocchini va più che bene. La texture non mi piace, all’interno c’è una spugnetta molto sottile che può essere usata per tamponare il prodotto ma non ha uno specchietto. Spero di terminarla perché non mi piace per niente, mi crea troppo spessore sul viso 😦 Con me non può mancare il LONLASTING STICK di KIKO, per il trucco che faccio  giornalmente è l’ideale: lo porto perchè non si sa mai, non ho mai ritoccato il trucco occhi perché mi resiste tranquillamente, ma questo mi permette di dare all’occhio un effetto smokey soft che adoro. Devo portare sempre un correttore e di solito nella makeup bag finisce quello che mi piace poco o che è leggermente più scuro del mio tono di pelle, quindi sto usando il LIQUID CONCEALER di Wjcon che per qualche ritocco rapido va benissimo. Porto sempre un blush perchè mi piace ravvivarlo, questo è di CARGO e l’ho scelto perché è piccino picciò.

IMG_5813.JPG

Siccome la cipria non ha uno specchietto devo portarne uno, questo risale alla preistoria ma è ancora integro e quindi rimarrà con me ancora per un po’. Porto sempre il TRAVALO ma non lo uso quasi mai, lo presto a chi vuole ravvivare il profumo perché io non ne uso. Indispensabile è la crema mani, questa di TONYMOLY è un ottimo regalo di natale e poi la profumazione è paradisiaca!! Secondo indispensabile per me è il balsamo labbra di LAVERA, è comodissimo perché in stick ma vi assicuro che ripara completamente le labbra, potete acquistarlo online o se avete un negozio bio nella vostra città per massimo 2.50€. Devo sempre avere con me un elastico e un molletino, se mangio fuori i capelli devono essere legati 🙂

Questo è tutto, fatemi sapere cosa portate voi in borsa e nella vostra makeup bag! Sono curiosa 🙂 vi bacio!

IrisBlonde

 

COME AFFRONTARE IL CAMBIO DI STAGIONE | IN 10 STEP!

Ciao a tutti!

Si, è giunta l’ora di fare il cambio di stagione nell’armadio. Personalmente ho sempre apprezzato questo momento, mi sento rigenerata una volta ultimata quest’operazione. L’ho sempre fatto da sola e non mi è mai pesato,  ho anche poco spazio quindi per me è un pò più complicato ‘far entrare tutto’.Voglio rivelarvi cosa faccio io per rendere questo processo il meno traumatico possibile, quindi rimbocchiamoci le maniche e iniziamo!

  1. STEP: MI AIUTO CON DELLA MUSICA O UN VIDEO

Nella mia vita quotidiana se sto a casa mi fa compagnia o la musica o un video,mi rilasso e non sento il tempo che passa. Figuratevi che avvio un video su Youtube anche solo per lavarmi i denti, mi distraggo e porto a termine quello che devo fare senza accorgemene. Quindi primo step per affrontare il cambio di stagione è accendere la musica o mettere un video di sottofondo.

2. STEP: SVUOTARE COMPLETAMENTE L’ARMADIO

Questo vi aiuta ad avere una visuale completa di quanto spazio effettivo avete a disposizione, io ho due ante  e procedo così: libero tutte e due le ante e appoggio i capi sul letto, così da poterli vedere meglio. Pulisco sempre l’armadio in ogni suo pezzo e insenatura, per far ciò utilizzo il Napisan spray, prodotto magico che uso ovunque.

3. STEP: COME SELEZIONARE I CAPI

Ormai da qualche anno si è diffuso il verbo di Marie Kondo, che trovo straordinario ma che non fa per me. Ognuno deve far ciò che ritiene più opportuno, io non sono un’accumulatrice ma non voglio neanche rimanere con un numero di capi che si contano sulle dita di una mano. Quindi faccio un’attenta selezione e mi baso su tre principi:

  • mi piace ancora?
  • mi sta bene?
  • da quanto non lo metto?

Non andrò mai a tenere un capo che non rispecchia più il mio stile, che non uso da più di due anni e che soprattutto che non mi sta più bene. Quello che decido di tenere o lo regalo a parenti o amiche, oppure do tutto a chi ha veramente bisogno.

4. STEP: DIVIDETE I CAPI IN CATEGORIE

I sopravvissuti a questa attenta selezione non andranno subito nell’armadio, inizio a dividerli in tipologie,ad esempio: i vestiti con tutti i vestiti, i capi sportivi tutti insieme e così via. Questo mi da la possibilità di dare un’ultima occhiata a quello che ho deciso di tenere e immaginare come sistemare tutto nell’armadio.

5.  STEP: ACCESSORI PER L’ARMADIO

Ogni armadio ha bisogno di grucce, quelle che ho io sono sottili e hanno lo spazio sia per i capi spalla ma anche per i pantaloni. Questa può essere un’arma a doppio taglio: potete si far entrare più cose ma i capi andranno a sovrapporsi e quindi non avrete una visuale completa di tutto quello che avete. Personalmente non avendo un guardaroba gigante preferito dedicare ad ogni gruccia un capo.

Pezzo fondamentale per i miei cassetti sono gli organizers: non quelli in stoffa che non riesco a lavare ma quelli in plastica, facili da pulire e super comodi. Io li ho trovati da Risparmio Casa e vi lascio il video dove ve li mostro, così potete riconoscerli:

Vi lascio anche la foto:

IMG_3690.JPG

6. STEP: FOTOGRAFARE GLI OUTFIT!

Si, lo so è da pazzi ma io l’ho sempre fatto. Vedere i vestiti tutti insieme sul letto ti permette di accostare vari capi e creare degli outfit straordinari, approfittate e fotografate tutto. Sono idee che non vi torneranno più in testa, scaricatevi tutto su tablet o cellulare e quando non sapete cosa mettere il giorno dopo, anche in metro di ritorno dal lavoro, sfogliate la carellata di foto che avete fatto e troverete la soluzione che vi salverà la vita.

7. STEP: ORGANIZZARE L’ARMADIO

Tutto dipende dalla struttura del vostro armadio, io ho: una barra in alto per i cappotti o gli abiti, un piano piccolo, uno grande, uno piccolo e tre cassetti.

Personalmente preferisco avere i cappotti e i vestiti lungo la barra, mentre tutto il resto deve essere piegato o nei cassetti o sul piano. Metto le cose che uso di meno in posti poco agevoli, come ad esempio i pigiamoni o le vestaglie pesanti che ripongo nel piano che si trova sopra i cassetti, dove devo piegarmi molto per arrivare. E’ un punto fisso il cassetto della biancheria intima,che è l’unico che non tocco mai, sistemo anche le cose sportive o da casa nel cassetto successivo così da averle tutte insieme, anche perchè le uso senza fare differenza.

Io organizzo i vestiti come si organizzano dei documenti in uno schedario, posso farlo tranquillamente nei cassetti ma non nel piano centrale: qui uso delle scatole di plastica, questo perchè sono lavabili e posso estrarle per scegliere i capi che metto all’interno.

8. STEP: COME CONSERVARE I CAPI DELLA STAGIONE PASSATA

Avevo acquistato queste sacche con retina da Tiger che uso anche per viaggiare, piego  e infilo tutto qui. Entrano perfettamente nei cassetti, i capi non prendono un cattivo odore e posso vedere cosa c’è all’interno. Per quanto riguarda la polvere, non me ne preoccupo perchè questi cassetti non verranno mai aperti, metto un sacchetto profumato e via.

IMG_3688.JPG

Per indumenti più voluminosi uso delle semplicissime scatole  in plastica o in stoffa,io ho acquistato questo prodotto della domopack, leggero e lavabile:

IMG_3675.JPG

9. STEP: ILLUMINAZIONE

Per un armadio come il mio che si trova lungo il corridoio è necessario avere delle lucine interne, io le compro nei negozi cinesi e mi trovo benissimo.

IMG_3679.JPG

Preferisco i LED come vedete, sono comodissimi e fanno molta luce, speriamo che questa coccinella mi porti fortuna! 🙂

10. STEP: PROFUMARE L’ARMADIO

Usate ciò che più vi piace, io utilizzo dei semplici sacchetti che trovo ovunque e sono molto economici, uso anche i comuni deodoranti per tessuti.


Questo è tutto, spero che quest’articolo vi sia piaciuto e vi sia stato utile, fatemelo sapere.

Vi bacio ❤

IrisBlonde

 

Primo set-up della mia agenda collins.

Ciao a tutti ❤

oggi nuovo argomento per il mio blog: parleremo di agende 🙂 Personalmente sono molto affascinata dal mondo della cartoleria e dello scrapbooking, però solo ultimamente ho deciso di provare a personalizzare la mia agenda. Quella che ho io è della COLLINS, il formato è il personal e io l’ho acquistata su AMAZON diversi mesi fa, vi lascio il post relativo: Haul AMAZON! 🙂

IMG_2591.JPG

Vi lascio anche il link del venditore: https://www.amazon.it/gp/product/B00133MKGA/ref=oh_aui_detailpage_o01_s00?ie=UTF8&psc=1

Io l’ho pagata 22.12€ ma il prezzo è molto variabile, quindi andate a visitare il link del venditore. Mi è arrivata senza una scatola ma non si è minimamente rovinata, era presente un sigillo di garanzia. Vi dico già che io la amo e vale tutti i soldi che costa 🙂

QUESTO è IL SET-UP ORIGINALE:

IMG_2599.JPG

IMG_2602.JPG

Dopo questi mesi di utilizzo si è rovinata solo la copertina interna, l’angolo si è alzato ma c’era da aspettarselo: i divisori non sono plastificati ma sono fatti di cartoncino semplice. Si pulisce in un batter d’occhio, io uso il Napisan spray e torna perfetta. Pecca di quest’agenda sono i fogli: sono sottili, quindi se usate pennarelli o trattopen macchiano la parte posteriore della pagina.

IMG_2605.JPG

E’ composta da 6 divisori: DIARY, NOTES, METTINGS, TO DO, FINANCES E TEL/ADDS.

IL NUOVO SET-UP:

IMG_2631.JPGIMG_2622.JPG

Tutto il materiale che vedete lo trovate nell’haul cartoleria:

IMG_2612.JPG

Questi sono i divisori che ho realizzato io con la carta per lo scrapbooking, sono sei e li ho suddivisi così: DIARY, PLANS(PLANNER MENSILE), NOTES, TO DO, HAPPINESS(YOUTUBE) E UN DIVISORIO JOLLY(ancora da definire). Le etichette che vedete sui divisori sono dei semplici adesivi che ho trovato in un negozio cinese.

IMG_2616.JPG

IMG_2617.JPG

Quest’agenda non prevede un planner mensile, così mi sono creata un calendario in modo molto casalingo e l’ho inserito nella sezione PLANS.

IMG_2625.JPG

La copertina interna l’ho realizzata con un cartoncino che ho rivestito con della carta adesivo effetto marmo. Fra la copertina e il divisorio DIARY ho aggiunto questa tasca trasparente,  già presente nel set-up originale e vi ho inserito: la legenda dei miei articoli, i bollini colorati li inserisco nel planner mensile così da avere una panoramica generale delle varie tipologie di articoli che pubblico e con quale frequenza. Ho decorato con delle cards a fantasia per ravvivare il tutto.

Vi consiglio tantissimo quest’agenda, sono molto soddisfatta e medito di prenderne una tascabile. Vi lascio anche il video relativo al set-up:

Spero che l’articolo vi sia stato utile e vi sia piaciuto, fatemelo sapere ❤ vi bacio

IrisBlonde

 

 

 

 

BACK TO SCHOOL | COSA C’E’ NEL MIO ZAINO?

Ciao a tutti,

oggi ultimo appuntamento con questa rubrica  😦 mi sono divertita tantissimo e mi avete dato tante soddisfazioni, vi ringrazio ❤ detto questo vi mostro cosa porto nel mio zaino, o meglio cosa porterei se tornassi a scuola 🙂

Vi lascio intanto il video che ho realizzato sul mio canale,se volete sentire i miei sproloqui:

Il contenuto del mio zaino è una perfetta simulazione di quello che portavo io ai tempi del liceo, credo però che possa essere adattato anche ad altre situazioni: come ad esempio il lavoro o la vita quotidiana.

Partiamo dalle cose che devo avere sempre a portata di mano, quelle che metto nella tasca davanti:

IMG_3314

  • CREMA MANI: questa è la famosa crema mani di tony moly, mi piace e amo la profumazione. Devo assolutamente usarla perché le mie mani si seccano molto ed ho bisogno di idratarle continuamente.
  • BURRO DI CACAO: questo è di Equilibra ed è alle mandorle dolci, lo compro sempre e posso dirvi che se amate questo profumo è quello che fa per voi. Idrata bene e protegge le labbra durante la giornata, a scuola era l’unico ‘oggetto cosmetico’ che portavo con me.
  • TRAVALO: strumento comodissimo per portarsi dietro il profumo e rinfrescarsi durante la lunga mattinata scolastica.
  • MOLLETTINO PER CAPELLI: per me fondamentale, se mangio o devo seguire la lezione ho bisogno che i capelli stiano fermi perché tendono a deconcentrarmi.
  • PACCHETTO DI FAZZOLETTI: utile non solo per me ma soprattutto per gli altri, a chi non è mai capitato di sentirsi dire: ce l’hai un fazzoletto? A NESSUNO 🙂
  • SALVIETTE MILLEUSI UMIDIFICATE: queste sono della Mister Clean all’aloe vera, sono piccolissime e pratiche. Non sono eccessivamente imbevute, così da non lasciare il sapone sulle mani ma puliscono bene.
  • IGIENIZZANTE MANI: io compro sempre questo di GENERA, lo trovo spesso a 0.99€ da Acqua&Sapone e sinceramente non trovo grandi differenze con l’amuchina, tranne il prezzo 🙂
  • SPECCHIETTO: perché si, siamo a scuola ma almeno a ricreazione una controllatina ce la diamo? 😀

E’ tempo del materiale scolastico:

IMG_3318

Vi lascio anche il video dove vi faccio vedere i miei DIY per il back to school:

  • AGENDA/DIARIO: mi piaceva tantissimo decorarlo, a fine anno era tre volte più grande dell’originale. Io ho un’agenda Collins formato personal, vi annuncio che la prossima settimana ve la farò vedere nello specifico e faremo il primo set-up insieme, quindi rimanete sintonizzati!
  • ASTUCCIO: con tutto il materiale dentro, se volete sapere cosa ci metto io vi lascio il link dell’articolo su tutti i miei acquisti di cartoleria: Back to school: super haul cartoleria!
  • OVVIAMENTE I LIBRI!

Per quanto riguarda accessori tecnologici:

IMG_3321

  • PORTAOCCHIALI(CON OCCHIALI ANNESSI): questo l’ho acquistato in un negozio cinese,non è carinissimo?? 🙂
  • GLASSES WIPES: comunemente dette salviettine pulisci occhiali, queste le trovo da Lidl e sono della marca W7, costano 1.50€ circa e sono quelle più convenienti sul mercato oltre ad essere super efficaci.
  • BATTERIA ESTERNA: utilissima se dovete stare fuori tutto il giorno, ormai la trovate di tutte le marche e prezzi.
  • I-POD + CUFFIETTE: Io non riesco ad andare in giro senza musica, ovviamente prestate sempre attenzione alla strada e ai pericoli.

Guardate che carine queste cuffiette acquistate da Lidl:

IMG_3324

Gli indispensabili:

IMG_3326

  • PORTAFOGLIO: se vi interessa questo è di stradivarius
  • CELLULARE: come vivere senza?

IMG_3327

  • POCHETTE DELLE EMERGENZE: la porto ovunque e in ogni situazione, mi ha salvato tante volte e ormai è collaudata 🙂 se volete scoprire il suo contenuto lo trovate qui: La pochette delle emergenze!

Ultimo ma non ultimo, arriviamo al reparto ‘alimentazione’:

IMG_3331

  • BOTTIGLIETTA O THERMOS: io vi consiglio di portare una bottiglietta da riempire e non una di plastica, questa che vedete in foto è di decathlon ma le trovate anche di più carine. Portare una bottiglia da riempire aiuta a non inquinare e a risparmiare soldi. Stessa cosa vale per il thermos, questo è Tiger ma ciclicamente li trovate di tutte le fantasie, ve li consiglio in inverno per tenere al caldo tisane, the o latte.
  • CONTENITORE PER ALIMENTI: questo in foto fa parte di un set di Tiger e ve lo mostro anche qui: BACK TO SCHOOL| 5 IDEE SNACKS. Io tento sempre di ritagliarmi del tempo per prepararmi qualcosa di buono da portarmi dietro, che siano degli snacks o un pranzo, anche questo significa prendersi cura di sè stessi. La bustina trasparente con il baffo è di Tiger ma sono ottime anche quelle di Ikea, sono robuste e ben fatte.

Questo è tutto spero di avervi divertito e dato qualche spunto, fatemelo sapere e grazie dell’affetto che mi dimostrate ❤ vi bacio

Iris Blonde

 

 

BACK TO SCHOOL | DIY+ ORGANIZZAZIONE SCRIVANIA

Ciao a tutti ❤

sono particolarmente felice della rubrica ‘BACK TO SCHOOL’, mi sono impegnata molto e spero che gli articoli vi piacciano. Oggi due mini DIY e vi faccio vedere come ho organizzato la scrivania con pochi soldi, io non torno a scuola ma credo che possano essere delle soluzioni salva-spazio utili a tutti.

Di tutto quello che vedrete ho realizzato un video sul mio canale, così potrete vedere i vari passaggi, vi lascio il link:

 

  • RACCOGLITORE FAI DA TE

IMG_2745

Questo che vedete in foto è il risultato finale, non sarà perfetto ma mi sono divertita a realizzarlo, questo è l’importante. Mi serviva un raccoglitore dove scrivere la bozze dei miei articoli, nulla vi vieta di usarlo per altri scopi, come: lavoro, università o scuola. Voglio solo dare un piccolo spunto a chi cerca un prodotto del genere 🙂

IMG_2724

OCCORRENTE: un raccoglitore ad anelli, carta adesiva, divisori, etichette adesive (per quaderni o libri) e refill(righe o quadretti).

IMG_2728

IMG_2730

Apro completamente il raccoglitore, ne delineo il perimetro sulla carta adesiva, lasciando un centimetro di margine su ogni lato. Questo mi servirà in caso di sbaglio a recuperare la situazione 🙂

IMG_2732

Ritaglio la sagoma che ho disegnato, fate attenzione perché la carta adesiva tende ad arrotolarsi, mettete dei pesi ai lati o fatevi aiutare.

IMG_2735

IMG_2738

Una volta pronta la mia sagoma vado ad attaccarla sul mio raccoglitore, vi do un consiglio: non separate subito la parte adesiva dalla carta, rimuovetela a piccoli passi e procedete per gradi. Mentre fate ciò lisciate la superficie meglio che potete, io mi sono aiutata con una cucchiarella 🙂 e il risultato è stato buono! Incredibile ma vero 🙂

IMG_2742

Rimuovete gli eccessi dal perimetro: io personalmente non ho foderato la parte interna, ma non vi vieta nessuno di farlo, procedendo come per l’esterno.

IMG_2756

Ho inserito dei divisori, questi sono molto semplici e li trovate in commercio. Ho preferito mantenere un stile pulito ma voi potete arricchirlo di più.

IMG_2758

IMG_2760.JPG

Realizzo la copertina con del cartoncino bianco effetto marmo, vado a bucarlo in corrispondenza degli anelli. Creo una cornice, sempre con la carta adesiva e scrivo all’interno ciò che voglio: ho scritto prima a matita e poi ho ripassato con il trattopen. Voi potete scrivere il vostro nome e cognome, oppure mettere i vostri dati personali come per un diario.

IMG_2762

Ho inserito le etichette, ho scritto le categorie del mio blog ma voi potete scriverci di tutto anche le materie scolastiche.

IMG_2767

Questo è il risultato finale, so che non è perfetto e non è niente di straordinario 🙂 però ci tenevo a condividerlo con voi ❤

  • PORTAPENNE DECORATO CON WASHI TAPE

IMG_2777

Ho ricoperto un anonimo portapenne che non usavo più, utilizzando due washi tape diversi acquistati dai cinesi. Credo che sia un’idea carina per usare delle cose che avevamo messo da parte ma che possono ancora essere utilizzate, il portapenne che vedete accanto l’ho destinato ai pennelli, è di Tiger e l’ho pagato 2€ 🙂

  • PORTAPENNE DA PARETE

IMG_2779

L’ho acquistato da Tiger per 3€, potete attaccarlo o con l’adesivo o con le viti. Io l’ho inserito sullo sportello della mia scrivania, lo utilizzerò per metterci le minuterie elettroniche che ho paura di perdere.

E’ fatto in plastica dura,  potete usarlo sulla parete della vostra scrivania per metterci gli avvisi scolastici o le penne. Potete acquistarne più di uno e creare una composizione da parete, se volete vedere la confezione per riconoscerlo, andate a vedere il mio video.

  • ORGANIZZAZIONE DELLA SCRIVANIA:

IMG_2778

IMG_2774

Metto sempre sulla scrivania una tovaglietta plastificata, la mia è nera ma è double face: l’ho acquistata da Lidl per poco. Sulla parete, che è magnetica, ho messo un portapenne color viola, acquistato da Tiger: potete usarlo anche su frigorifero per metterci le bollette oppure per la scuola. Aggiungete anche un bel cuscino, la vostra schiena vi ringrazierà e il gioco è fatto! 🙂

IMG_2776

Grazie per avermi fatto visita, fatemi sapere se queste piccole idee vi sono state utili. Vi bacio e buon inizio scuola a tutti! ❤

IrisBlonde

 

 

 

 

BACK TO SCHOOL| 5 IDEE SNACKS

Ciao a tutti ❤

oggi vi propongo 5 idee per degli snacks da portare a scuola 🙂 ho cercato di fare del mio meglio, troverete anche una versione vegana, spero che vi piacciano e che vi possano essere utili:)

Vi lascio anche il video dove vedrete la realizzazione di questi snacks:

Iniziamo:

  • Sandwich con burro di arachidi e purea di frutta

IMG_2889

Il pane che ho scelto è a fette, già confenzionato: è di Kamut della marca Roberto, io lo trovo da Todis. Non contiene né latte né derivati, è fonte di fibre ed è senza olio di palma. E’ un prodotto vegano e biologico.

IMG_2887

Il burro di arachidi l’ho fatto a casa: frullando a lungo le arachidi, queste sono di Lidl e purtroppo sono salate. Vi consiglio di prendere quelle senza sale, è venuto comunque molto buono. Non ho aggiunto nulla, ho semplicemente ridotto tutto ad una cremina 🙂

IMG_2708

IMG_2714.JPG

Ho messo il sandwich in questo contenitore carinissimo, acquistato da Cossuto per 1€ ed ho accompagnato il mio panino con della purea di frutta, acquistata da Lidl per 0.79€. E’ molto buona e pratica, ottima da dare anche ai bimbi perché è 100% frutta.

  • Taralli con dadini di prosciutto cotto e uva

IMG_2870.JPG

Ho acquistato questi taralli all’olio di oliva da Lidl, di solito li mangio con dei dadini di prosciutto cotto, sono ideali anche per i bimbi perché facili da mangiare e non c’è pericolo di soffocamento. Nei miei snacks inserisco quasi sempre della frutta, questa volta ho aggiunto dell’uva.

IMG_2882

Ho utilizzato due contenitori di Tiger: uno più piccolo, dove ho messo il prosciutto e che andrà chiuso e uno più grande, dove ho messo i taralli e la mia uva.

  • Yogurt con frutta secca e cereali integrali

IMG_2894

Questo è uno snack/ colazione classica per quanto mi riguarda: i cereali integrali che vedete sono bio e li ho trovati all’Esselunga, sono ottimi e utilissimi per un intestino pigro. Ho aggiunto dello yogurt greco bianco e della frutta secca: questa è di Lidl e ve la consiglio tantissimo se amate i mirtilli e i frutti rossi.

Ho utilizzo sempre un contenitore di Tiger, questo è il risultato:

IMG_2901

  • Sandwich vegan

IMG_2912

Ho pensato di proporvi anche uno snack vegano 🙂 io non sono vegana ma lo amo molto, non aggiungo particolari condimenti ma a me piace così: non amo il sale e mi piace l’olio extravergine d’oliva, l’acquisto puro e prodotto esclusivamente in Italia.

Il pane che vedete è di segale, ottimo in combo con questi ingredienti se avete l’intestino pigro. La poltiglia che vedete nella vaschetta blu non sono altro che zucchine bollite, le ho schiacciate e saranno il ripieno del mio sandwich. Avrei preferito introdurre una fonte proteica come un hummus di ceci, oppure una crema di fagioli ma non ne avevo. Accompagno tutto con una mini insalatina di cetrioli e olive nere, rinfrescano e puliscono la bocca 🙂

Questo è il risultato:

IMG_2916

  • Involtini di bresaola

IMG_2923

Ho realizzato degli involtini con bresaola, formaggio spalmabile e cuori di iceberg. Faccio questo spuntino in estate, lo trovo molto rinfrescante e pratico da trasportare. Ho aggiunto qualche galletta di mais, queste le ho acquistate da Todis e sono molto buone. Ho concluso con delle olive nere, avrei voluto mettere delle carote tagliate a rondelle ma non ne avevo 😦

Questo è il risultato:

IMG_2925

Questo è tutto, spero che l’articolo vi sia piaciuto e se avete delle idee da propormi sono qui 🙂 vi bacio ❤

IrisBlonde